tre cose sull’estate 2014

  • è stato un autunno precoce
  • se non hai un tatuaggio (da esibire o meno) non sei nessuno
  • le tue vacanze non sono vacanze, sono tante sessioni di osservazione del tuo smartphone senza soluzione di continuità . A guardare le vacanze degli altri.

pisapia in thailandia, a krabi

crisi: e’ il momento per indignarsi
sempre e comunque
e soprattutto senza riflettere

prima calderoli con la sua censura sulla festa di capodanno di Mario monti (che coraggio!)

adesso Pisapia che va in vacanza in Thailandia, ci si straccia le vesti perche’ e’ andato al Rayavadee di Krabi

secondo me uno puo’ andare in vacanza dove vuole, soprattutto se non ha fatto un viaggio di nozze decente
ma e’ altrettanto vero che e’ una ricerca del lusso ad ogni costo che non condivido, e che mi infastidisce un po’: a 300 metri dal resort di Pisapia ce n’e’ un altro, dove io ho soggiornato. E’ un ottimo 4 stelle, tranquillo e nuovissimo.
5 minuti a piedi, in una rigogliosa e splendida foresta, e ti ritrovi nella stessa spiaggia del Rayavadee, una delle piu’ belle al mondo.

Spendendo un settimo.

precedenza a bambini e facoceri

Se siete stati in Africa dove si parla swahili, ricorderete questa canzone: e’ di una bellezza ipnotica e struggente.
Il Kenya e’ meraviglioso, e la sua gente e’ splendida nella sua semplicita’.
Sono due terribili banalita’, ma e’ davvero cosi!

Mirabile epitome nel cartello stradale, che appare a meta’ canzone.

asante sana

p1150823 difficile non farsi prendere dal mal d’africa.

forse c’e’ qualcosa che e’ rimasto, nel loro vivere semplice, nel non farsi schiacciare da problemi ben piu’ grandi dei nostri…

come vivere senza luce, acqua corrente, senza auto, senza strade asfaltate, senza navigatore o cellulare

guidoriccio da fogliano a montemassi

Solita storia, solite banalita’ scoperchiate per l’abbacinante matrimonio di pepe e bikila.
06062010186Arrivi in Toscana e trovi strade rabberciate, indirizzi improbabili. Chiedi indicazioni e ti raccontano la storia della loro vita con locuzioni tipo “tiri a dritto”, “passi l’incrociata”.

I navigatori sono inutili, ad ogni ansa in collina c’e’ un agriturismo, ma l’indirizzo non e’ mai via roma 15 ma tipo poggio dell’uccelletto, localita’ orciaiola, pieve di scansano scalo.

Poi cominci a seguire la cadenza, i discorsi senza senso. Guardi le colline al tramonto, le mura dei castelli illuminate di sera, l’amarone e la cinta senese, la finocchiona e la rosticciana. Le strade sono contorte sconnesse e deserte, ma ogni sera vedi volpi ricci e lucciole. Montemassi, Roccatederighi e Sassofortino sono sono dei paesi-gioellino di pietra – fino a ieri sconosciuti – appollaiati su panorami mozzafiato. L’aria tersa di giugno li esalta.

Allora si’ che cominci ad accorgerti, ancora, di com’eri quando sei partito.

ridimensionare

come frequentatore degli abissi marini sono proprio un novizio, ma col freddo che avvolge l’italia e’ una goduria ricordare le meraviglie sottomarine dell’isola di Mafia
come fotografo sono ancora piu’ scarso, ma gia’ questi scatti modesti danno un’idea della grandezza

corals1corals3corals2corals5corals6

sir gian franko

P1140117una vacanza incredibile, indescrivibile

il tempo di riordinare idee e foto, dopo 31 ore di viaggio… su tutto l’incredibile disponibilita’ e cordialita’ dei filippini

gli albergatori italiani dovrebbero passarci qualche giorno