carta poco igienica

Il Giornale di Mario Giordano ormai surclassa il Vernacoliere; molto più spassoso e surreale perché spera di essere credibile.

Prima l’intervista al professor Gattinoni, sconfessata dallo stesso intervistato il giorno dopo (“il mio pensiero stravolto“, e persino la foto sbagliata! LOL)

Ieri per un pezzo di Felice Manti su altri sventurati: i turisti italiani scomparsi il 4 gennaio 2008 a bordo di un piccolo aereo della Transaven a pochi km dall’aeroporto di Gran Roque, Venezuela.
Opinabili le tesi complottiste, illuminante il corredo grafico: la foto è di Los Roques-Tenerife e non di Los Roques-Venezuela (che lasciavo giusto un anno fa!).
Il primo e’ un complesso montuoso, il secondo un arcipelago.
Piccolo dettaglio: le isole di Los Roques sono piatte come il cranio asfaltato del loro editore-ombra; non ci sono strade asfaltate, né auto.

losroques-tenerife

achille starace join (stefano stefani) using (baldur von schirach)

dedicato a tutti quelli che “macché regime” “riforme condivise con berlusconi” “profilo da statista”
“intese bipartisan”

ecco il Vicepresidente Pdl della Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni
viva mediaset
condivisi ma pagamento
[contrastare] il monopolio [dell’informazione] di youtube LOL

liberalizzazione, ma per gli altri

la scheda del digitale terrestre è scaduta, e i soldi di Inter sono finiti nelle tasche di Mediaset, senza colpo ferire.

un evento anacronistico

in pochi anni, poi, il costo di una partita è passato da 3 a sei euro.

questa tecnologia zoppa non smette di stupire

liberismo in italia

Piersilvio Berlusconi minaccia di non pagare la Lega Calcio, siccome la RAI viola l’esclusiva di Mediaset sulla Serie A, diffondendo dentro a “quelli che il calcio” le voci dei radiocronisti.

Stavolta il flusso di contenuti è da-loro a-me.

“Se l’ente dello Stato governato dal proprietario del Milan, non smetterà  di comunicare in diretta i risultati del Milan, violando gli accordi presi dal Milan con l’ente televisivo del presidente del Milan, in qualità  di figlio del presidente del Milan e vicepresidente dell’azienda del proprietario del Milan, comunico al vicepresidente del Milan che la nostra azienda ridurrà  il compenso per l’esclusiva sulle partite del Milan. Ci duole far notare come il mancato rispetto del contratto crea danno all’azienda del proprietario del Milan, all’Ente guidato dal vicepresidente del Milan, all’Ente statale che dipende dal proprietario del Milan, nonché al Milan stesso di cui peraltro sono figlio del proprietario”