un’avventura d’inizio autunno.

_74536831_oxfordcircus@unsaltedrhinoMentre tu sei al sud, a farti i selfie, i bikini bridge o il bagno… c’è chi lavora.Lavorare ad agosto non è una iattura: se ami il silenzio, la pace e ti garba restare solo con te stesso e i tuoi pensieri. Tutto è più sobrio, pulito, veloce e godibile tranne i mezzi pubblici.

Sali a San Babila, controlli che il tuo passante a porta Venezia sia puntuale: oggi sei un po’ al limite, perché la metropolitana dirada le corse in agosto. Vedi sul cellulare, in galleria, che il tuo treno è stato soppresso nella tratta passante, devi recarti in una stazione in superficie. In pochi istanti inizi a percorrere, carrozza dopo carrozza il treno della MM rossa: il tuo posizionamento (strategico per scendere a Porta Venezia) è inefficace se devi cambiare a Loreto.
Mentre arrivi a Loreto e, su un altro sito mobile ti informi da quale binario partirà  il treno regionale sostitutivo.  A Loreto scendi di corsa, aggiri persone e mendicanti, ti piombi sulla banchina della metro verde per Abbiategrasso. Ti posizioni, corri per uscire a Garibaldi e quando le ginocchia iniziano a cedere per lo sforzo vedi la luce. Esci in superficie,  superi  mandrie di trolley pronti per le vacanze. Senti in lontananza un fischio. Imprechi. Ma continui a correre. Un angelo in divisa, cappello e fischietto tiene ferma la porta del tuo treno – chissà  dove eri finito – accogliendo così un disadattato ansimante. Sbuffo meccanico. Sipario. Tutto in 14 minuti.

grazie ATM, grazie TRENORD per gli scioperi

mezza giornata l’una, mezza l’altra

incertezza piu’ assoluta, brutte sorprese, grandi corse e grandi ritardi.

gente accalcata, indicazioni contraddittorie, imprecazioni

poi, quando il servizio riprende, fanno anche gli zelanti ad appioppare multe
“ma io ho ripreso la metro perche’ tutti i treni sono soppressi, il suo collega al mezzanino mi ha fatto passare”

andate in culo, scioperanti. che vi possa assalire, al momento di partire per le vostre vacanze lo stesso doloroso dubbio
“ma questi qua posson protestare solo bloccando tutto?”

1441 MINUTI DI ANTICIPO

sob, sob: sop., sop.

l’avventura di un giorno feriale: come arrivare al lavoro.

il bello e’ che poi si replica: come tornare a casa.

finora e’ andata di lusso.

due o tre cosine sull’atm di milano

in fondo il ritocco del prezzo del biglietto e’ sacrosanto: nel tempo giornale, caffé e biglietto del tram sono sempre stati allineati. E dall’arrivo dell’euro i primi due sono aumentati.

Fine luglio, agosto. Mentre molti se ne vanno in vacanza al mare
io resto al lavoro, godendomi il silenzio e la solitudine. Molto meglio andare in ferie in autunno, o in inverno!!

Pero’ se le corse della metro dimezzano la loro frequenza, mi girano un po’ le scatole: anche perchè le persone che rinunciano alle vacanze, per scelta o costrizione, sono sempre di piu’

ultima osservazione, a quell’Elio Catania boiardo di stato, quello delle maxi liquidazioni. Si faccia un esame di coscienza: ci sono degli sprechi incredibili.

in c… all`expo

una settimana come altre sui mezzi pubblici
– deragliamenti sulla metro
– le stazioni di garibaldi e centrale: cantieri aperti e calcinacci e detriti sparsi
– ritardi paurosi con i trenitalia
– le ferrovie NORD che hanno sul passante convogli degli anni 60, e non e’ un modo di dire
– la navetta fieramilanocity fantasma
– 7 euro di taxi per fare 1,5 km, da MM amendola a via gattamelata
il sindaco Moratti e il presidente ATM Catania in posa x i fotografi con le bici gialle

2 al giorno

a dispetto del titolo malizioso, ieri ho fatto due conti dopo aver passeggiato qualche km nello smog di milano, e dopo esser rientrato a casa con due ore di vagabondaggio tra treni e stazioni

abbonamento ATM annuale + abbonamento FS annuale: 730 eur tot. Spesa giornaliera: 2 euro tondi tondi (anche se il 2008 e’ bisestile)

tenendo conto che sono due aziende statali, sto brigando di capire chi si sia davvero inculato i miei due euro per un servizio di cui ieri non ho usufruito per doppio sciopero

la settimana del 259°

Nevischia a intermittenza, e si entra nella settimana del Derby; da oggi il sitone ha l’header “dedicato”. Anche il flash nella pagina corrispondente è stato aggiornato.
La mattinata viene asciugata anche da una fissa di Stew: la possibilità  di accludere il testo di una notizia al match-center. Quello che, con terminologia vecchio stampo, si definiva “il tabellino”.
Qualche remora mi assale nello scalfire la struttura della tabella “partita”. Domattina concludo.

Se non riesco a dirimere la questione con l’INPS, mi tolgo però altri sassolini dalle scarpe: avvio la procedura per ottenere la smart card – firma digitale da Infocamere. Fabulus mi ha subito disilluso sull’efficacia del processo. Mah.
Anche la presenza alla conferenza con Stallman è più che probabile: una volta contattato il responsabile, ho avuto le mie garanzie.
Infine la collisione con call-center trenitalia: per qualche motivo tutti i miei tentativi di iscrivermi sono abortiti. Ora sarò aggiornato via SMS dei ritardi della mia tratta ferroviaria! Ottimismo ingiustificato, chioserebbe Tonino Guerra.