curiosità epistemica – “hey mercedes…”

Un mese dopo. Con un veicolo nuovo.

Tutto sembra più scorrevole, se davvero la tecnologia semplifica la tua vita: sinceramente non avrei rinunciato al pedale della frizione; ma un mese dopo è difficile rinunciare all’assistente vocale il auto!

Un individuo è invogliato ad approfondire, perché la novità lo stimola e lo gratifica: fosse sempre così in ogni ambito della vita, saremmo in un mondo panglossiano.

Ecco come posso interagire: in auto non sei più solo, sei invogliato a chiedere; a imparare; ad informarti. A capire come puoi interagire. Siccome con mio figlio ho visto l’ultimo Terminator, ecco spuntare l’ultima iperbole

Il Terminator non si sarebbe mai fermato, non lo avrebbe mai lasciato. Né lo avrebbe mai fatto soffrire, né lo avrebbe sgridato. Non l’avrebbe picchiato, né avrebbe trovato scuse per non stare con lui. Gli sarebbe sempre stato accanto, e sarebbe stato pronto a morire per proteggerlo. Di tutti i padri putativi, fin troppo umani, che si erano avvicendati attraverso gli anni, questo robot sarebbe stato l’unico uomo giusto.

Componenti intrinseche della motivazione
Curiosità epistemica: “bisogno universale di conoscere e di apprendere” (Berlyne), bisogno che si manifesta tramite l’esplorazione dell’ambiente, motivata solo dal desiderio di sapere (proprietà collative = caratteristiche degli stimoli di novità, complessità e incongruenza)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...