apologia del finale

Ieri se n’è andato un piccolo degli anni 90: Luke Perry ed il cantante dei Prodigy. Sarebbe facile citare Pulp Fiction. Ma quel periodo, che non rimpiango benché rappresenti quello dei miei 20-30 anni, ha molti film memorabili.

Disruptive, innovativi si direbbe. Scritti e sceneggiati con cura.
Una pellicola mediocre, ma con un finale pungente ti resta in mente: la rivedo con la tensione – il climax – che conduce a quel finale.

La diegesi poi è impreziosita dalla colonna sonora. Matrimoni splendidi e toccanti, come quelli sotto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...