acusmatici e matematici

ci sono due tipi di persone: quelli che si accontentano del cosa e quelli che vogliono anche conoscere il perché

Aristotele, teneva lezione, presso il tempo di Apollo “luparo” (il Liceo) ai primi nel pomeriggio. Si dedicava ai secondi – i matematici – la mattina, quando la mente era + fresca; il confronto con loro era infatti molto più stimolante.

Gli acusmatici (“si basano sul suono”) erano cresciuti dallo Stagirita con dei dialoghi, alla maniera. Tutti i dialoghi, davvero divulgativi e curati, sono andati perduti. 😦

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...