la stampa locale

Quando compri settegiorni, hai sempre un tuffo al cuore: scopri che, nell’Altomilanese, la gente muore.

Soprattutto che vengono a mancare non i farabutti, i grassatori: muoiono le persone per bene, amate da tutti, che lasciano un vuoto incolmabile nella comunità .

capture_20160513_135243

 

ulisse – 18 maggio 2016

La mia giornata, raccontata in modo un po’ più asciutto, e non da Joyce.

  • fai la doccia prima di andar a letto e si blocca la caldaia
  • un sovraccarico in serata lascia il videocitofono in mansarda sempre acceso. Lo smuro appena prima di bruciare
  • esco prima, ma i treni sono soppressi. Per arrivare a Corbetta (s6 treviglio-novara): S2 da Seveso per Garibaldi, diretto da Garibaldi per Varese. Scendo a Rho Fiera. Corsa a prendere il diretto Milano Centrale-Torino. Discesa a Magenta. Sottopasso ancora di corsa; un minuto, dopo 19.04, arriva il Passante S6 Novara – Treviglio.  Discesa a Corbetta.
  • Il clou però nella mattinata. Nella pausa caffé dell’evento Soiel CRM qualcuno si introduce nella sala conferenze – svuotata – e scambia la sua borsa del portatile con la mia. RUbandomi tutto.

Di tutto questo mi restano le stramaledizioni per i due pezzi di merda che mi hanno rovinato la settimana, che una morte lenta e dolorosa li raggiunga pian piano.
L’aspetto più straziante è dover raccontare a Leonardo la mia disavventura. Oltre al senso di alienazione e per aver perso tutto e non saper come ricominciare…

Come è potuto succedere, in soli 15 minuti di pausa? Non dovevano poter accedere solo gli iscritti, con badge?

Oltretutto la pausa è iniziata in ritardo!
Chi aveva la responsabilità  della sicurezza? Chi la aveva, è assicurato?

Nemmeno questa merdosa borsa, sostituita a quella del mio portatile Mac Book Pro nuovo fiammante, mi è rimasta: è stata acquisita agli atti dai Carabinieri di Gorla

IMG_0757

IMG_0756

il lustro

Sono passati 5 anni e un universo è cambiato. Troppo difficile definire, soppesare. Ho controllato un post di 5 anni fa: eravamo al lago, in una esplosione di colori.

Oggi qua è tornato l’autunno, ho saputo che un collega simpaticissimo è stato a sua volta adottato. E tutte le sere prima di andare a letto sono coinvolto in un cerimoniale strepitoso, emozionante, coinvolgente e catartico: baciare un bimbo che dorme.

sindrome di gerusalemme

L’altro giorno ho avuto un viaggio mistico.Un istante di divagazione e evasione dal corpo, ebbro di gioia.

Stavo guidando, stava arrivando un temporale. Il giorno prima aveva nevicato molto in montagna: l’aria era fresca. Rincasavo dalla stazione, verso le 20. C’era una luce radente splendida, nuvoloni minacciosi. Pensavo a come amo mio figlio, a come amo mia moglie: quest’anno saremo insieme da 25 anni.

Virgin radio ha lanciato Tunnel of Love.

Bentham, Mill e Putnam stavano litigando tra loro. Ma…

Per me era un momento di sublime massima felicità . Atarassia, Eudaimonia.

big_estoul