tre novità CSS che tolgono d’impaccio

1 i font definiti coi viewport

senza doversi spaccare la testa con tutte le media queries, domandarsi di orientamento del tablet o della risoluzione dello schermo

2. immagini definite adattative con IMGSET

Il tag picture è ancora poco utilizzato, ma lato server si possono realizzare dei semplici CASE in base alla risoluzione dello schermo. Oppure con PictureFill

3. La funzione CALC del CSS

Qui siamo nella fantascienza pura: dimensionare gli elementi in base a semplici operazioni aritmetiche sul canvas dello schemo del client.

Font nei messaggi email

capture_20150327_155542All’interno di una pagina web puoi negoziare col browser, capire dello schermo del sistema operativo. E sistemare il rendering, inserire dei rami condizionali o sfruttare dei workaround. Ma quando una mail parte, non si può tornare indietro. E non sai nemmeno con quale dispositivo l’utente la visualizzerà . Cosa capirà  e che reazione avrà .

L’avvio della campagna di comunicazione per la stagione 2015/16 ha portato un approfondimento sulle media queries. E le Media Queries hanno dentro di loro la risposta anche sui web-font.

Le media query sono potentissime e molto divertenti da imparare, ti ritrovi a girare e rigirare iPad e iPhone per vedere quale effetto fa!

Posto che è molto preferibile usare i webfonts, la soluzione è:

<style type="text/css">
  @import url(http://mysuperjazzywebfont.com/webfont.css);

  @media screen { /* hides this rule from unsupported clients */ 
    .webfont {
       font-family: "Super Jazzy Webfont", arial, sans-serif !important;
    }
  }
</style>

e, quindi richiamare la classe usata un paio di volte, onde aggirare il code-rewrite delle principali webmail

 

<td class="container-padding header webfont" style="font-family: arial, sans-serif;"  align="center"><div class="copy milioniclass"><font class="webfont">

 

 

marilyn videos – the times they are a changin’

sc02 sc03 sc04 sc05 sc06 sc07 sc08 sc09 sc10Stima imperitura e riconoscenza sempiterna al Notaio Dino. Sempre a proposito del torneo di scopone, ha riesumato delle foto di 15 anni fa.

Farò dei post amarcord sempre più spesso: sto invecchiando e ho già  qualche capello bianco. In questo caso, poi, oltre alla chioma improbabile di qualcuno occorre ricordare il maxischermo con la promozione delle cassette porno delle Marilyn videos.

Sottofondo abituale alla conclusione del torneo di scopone. Poi si sarebbe diffuso internet, lo tsunami porno sarebbe arrivato… ma non più sulla televisione tradizionale!

 

 

 

 

25^ torneo di scopone

DSC_6486La coppa era rimasta in lavanderia, sono tornato a casa a prenderla. E circa alle 2 di notte abbiamo rivinto il torneo. Per il terzo anno consecutivo. Obiettivamente la tensione è tanta, crescente man mano che si avvicinava la finale.

Questa è stata l’edizione in cui si sono avvicinate le nuove leve: 1992/1993.  Ragazzi universitari appena nati quando noi avviavamo questa avventura.

Penso questo meriti una pausa di riflessione. 25 anni. Complimenti solo a Luca a alla sua incontenibile capacità  organizzativa!

 

quei momenti “no” di thunderbird

Ultimamente comporre mail era diventato frustrante. Ogni nuova finestra di thunderbird si freezava per 5-10 secondi, tornava viva, e si ri-bloccava nuovamente. Scrivere frasi era una ordalia.

Ho provato a fare il downgrade, nulla.

Ho controllato l’interazione con l’antivirus per l’intra-email sanity check. Nulla.

Ho aperto process monitor per vedere se c’era qualche processo che partiva, restava lì, attendeva. Qualche servizio in conflitto. Nulla.

Infine ho capito che era semplicemente tempo di I/O su file .msf corrotti!

Symptoms

Thunderbird stops responding and may use large amounts of processing power.

Solutions

In some cases, the problem can be caused by a mail summary file (*.msf) file being corrupted. This can occur when your folder is mildly corrupted due to not compacting it regularly. A quick and dirty fix is to:

  1. Exit Thunderbird.
  2. Find your profile folder.
  3. Open the folder containing your stored messages. For example, if you are using the Global Inbox, this would be the “Local Folders” folder inside the “Mail” folder. Otherwise, it’s a folder named after the mail server, inside the “Mail” folder. For example, “pop.gmail.com” if you’re using gmail.
  4. Select the *.msf files and delete them.
  5. Restart Thunderbird.
  6. Wait for Thunderbird to recreate the mail summary file(s).

If that doesn’t work, it may be because your folder is too badly corrupted. See the second part of the “Compacting doesn’t seem to work” section in Compacting folders.

If the problem occurs when sending a message, try re-configuring your anti-virus program so it does not check outgoing messages for viruses.

In some cases, the problem is caused when Thunderbird has trouble detecting and filtering junk (spam). This may be caused by a corrupted training.dat file. It may be necessary to delete this (Tools -> Options -> Privacy -> Junk -> Reset Training Data -> OK) and retrain the [Mail Controls].