il web di tutti

Sul web i contenuti di tutti sono di tutti, con buona pace del DRM e dei broker di diritti televisivi. Ecco un’intervista di Thohir che viene tradotta in inglese e indonesiano: attenzione a limare i concetti, a far collimare le versioni, concertare le domande, verificare coi traduttori.

Poi, in un paio di secondi… copia- incolla e trovi lo stesso testo su tanti altri siti che non hanno i crismi dell’ufficialità .

Ecco infranto un altro tabù. Dopo i testi, scopiazziamo con Vine anche i video. Video inglesi, il campionato più ricco del mondo. Basta inquadrare la tv con il telefonino?

https://vine.co/v/OTTF76TWtWr/embed/postcard//platform.vine.co/static/scripts/embed.js

ottimizzare una pagina SEO

Molti colleghi, per andare sul sito dell’Inter, cercano Inter su google e cliccano. Niente segnalibri, o tool bar, o schede recenti. Lo cercano, ogni volta. Lo stesso fanno per consultare la webmail. Cercano Zimbra e vai col tango.

Perché realizzare un ottimo “prodotto” se poi nessuno lo raggiunge, se google lo ignora. Questa è in effetti una dichiarazione di servitù. Ma deve essere anche uno stimolo per migliorare la reperibilità  e rintracciabilità  dei propri contenuti, posto che sulla autorevolezza non si può aggiungere nulla. Ecco perché mi sto ripassando le regole del SEO.

Questo articolo è molto dettagliato. Esauriente. Presuppone però di intervenire su comportamenti assodati, rivedere completamente la propria forma mentis nella redazione di un articolo: se prima eravamo efficienti e velociinfografica-local-seo-big, ora occorre ripensare sia il CMS sia l’approccio alla argomento di cui si vuole parlare.

 

Il titolo del post è chiaramente fondamentale, perchè il titolo rappresenta il tema che andremo ad affrontare ed è la prima cosa che viene (generalmente) letta dai nostri lettori. Quindi il titolo deve essere chiaro di impatto.

Se avete scelto di utilizzare una parola chiave specifica, questo è il primo momento di utilizzarla.

“Passami il sale” – “pass me the salt”

Ormai è quasi un’ossessione. Salgo in treno. Salgo in metropolitana. Prendo posto, guardo la gente. Non c’è più nessuno che guardi il prossimo: tutti inebetiti chini a guardare quel fottuto smartphone del cazzo!

 

Ma chi vi sta scrivendo? Il Dalai Lama? Obama che vi chiede una exit-strategy dal Kurdistan iracheno. Nella migliore delle ipotesi una chat-nonsense di whatsapp. Nella peggiore, Candy Crush et similia.

 

Boh, sinceramente mi sembra una deriva aberrante. Eh sì che sono nerd, tech-addicted, lavoro su internet, economia digitale e tutto il resto di bullshit!

per tutti voi.

dopo gallery CRUD, è il momento di IMAGE CRUD

Un enhancement di Gallery CRUD per Code Igniter è Image CRUD. Lo stoccaggio a di immagini in un CMS è una issue sia che si opti per files su disco sia che si scelga di tenerli come blob in un database.

Nel caso si opti per la prima soluzione, Image CRUD sembra una scelta promettente. CodeIgniter è performante come framework MVC

Sto ampliando il suo utilizzo, e a breve vedremo risultati, soprattutto per progetti minori quali inter academy, inter forever e tutta la gestione contenuti della biglietteria.

il gennaio caldo

anzug_background2Il fohn funesta le vacanze in montagna… troppo caldo per avere una neve decente. Ma una bella sciata non me la nego: è poi edificante vedere come tuo figlio condivida le tue stesse passioni, mettendoci un’energia incredibile!

Le giornate si allungano, ma scoprire 19 gradi ad Aosta è davvero incredibile. Fatichi e sudi, e un vento caldo ti calma la fronte. Troppo banale fare discorsi sul tempo, ma  è difficile ignorare i prati marroni, e le bouganville che invece fioriscono nel Golfo dei Poeti.

Un periodo di vacanze splendido: prima al mare (La Spezia) e poi in montagna, sarò sicuramente ingrassato… ma mi sono davvero divertito.

Gennaio è un mese di illusioni, di buoni propositi, di ripartenze. Si volta pagina, alcuni si mettono a dieta, altri fanno buoni propositi, altri ancora cercano di dare ossigeno ai propri sogni. Qui all’Inter stanno cambiando tante cose, e si vedono molti volti nuovi.

Ho lavorato con un macbook del 2007, il giocatore qua a fianco aveva appena perso la finale col Brasile… LOL