inter.it si apre all’HTML5

Mettere le mani nel lavoro di altri e’ sempre complicato, specialmente quando si parla della home page di un sito che carica decine di javascript e un css da quasi 300k. Se poi questo sito e’ quello dell’inter e per ignavia non hai un valido ambiente di staging, c’è il rischio di perdere la pazienza.

La lega di Serie A dà  diritto alle squadre (questo è quanto han detto all’Inter, ma alla Juventus, ad esempio fanno quel c. che vogliono) di pubblicare gli highlights dopo la mezzanotte del giorno di gara a patto di non metterli su youtube. Era quindi il momento per fare un salto in avanti, abbandonando flash e scovando qualcosa di piu’ compatibile e moderno.
La scelta è caduta su mediaelements di John Dyer e soprattutto sul formato WebM preferibile rispetto all H.264 nonostante…

Il risultato? Che ogni browser tratta diversamente il tag

<video>

mettendoci i suoi controlli nativi, ma almeno per Firefox, Explorer, Chrome siamo a posto (sia windows che MacOsX). E anche per i tablet (iOS e Android)

Il framework è disponibile qua

a parte il codec VP8 è importante configurare apache2 per servire:

AddType video/ogg .ogv
AddType video/mp4 .mp4
AddType video/webm .webm

SMWest-2010-HTML5-Workshop