il chiodo fisso

oggi ho approcciato una nuova applicazione per effettuare la cessione tra tessere del tifoso: questa stagione la procedura si complica perche’ dobbiamo interfacciarci con il database dei daspati della polizia, e anche perche’ coesistono biglietti ‘digitali’ e vecchi biglietti cartacei, nonche’ tessere di plastica.

pensavo a queste complicazioni, come sviluppare il web service, come chiudere il giro, come permettere ai possessori di un biglietto di cederlo in modo semplice ed efficace. Ma avevo sempre davanti agli occhi – e’ un periodo in cui ho delle visioni tipo giovanna d’arco – l’energumeno che ieri ha tenuto in scacco per un’ora tutto il sistema di sicurezza di Marassi.
Mi chiedevo: e’ necessario schedare le persone?

Annunci

l’avvelenata, per darsi un toner


Terresti vicino al posto dove lavori per 8/9 ore uno scatolone dove si buttano i toner esausti?
Io no, e ieri ho deciso di palesarlo: ‘sto scatolone, vicino alla porta e al condizionamento d’aria (oltre che a me e corrado) va spostato. Punto.

Per questo mi sono preso un paio di scenate. Un ‘vaffan…‘ e un ‘tu non capisci un c…o

A parte l’aspetto del decoro, tutti possono immaginare cosa contengano i toner delle stampanti. Veleno. Benzene e micropolveri sottili.

La tutela della salute dovrebbe essere un bene primario, ma si arriva addirittura a urlarmi addosso per questo… che capriccioso! addio.

A questo aggiungo due frecciate.
– le male-parole me le sono prese da un mansueto che si fa di solito inc…re per questioni ben piu’ spinose. E Accondiscende
– nelle settimane scorse siamo diventati il ripostiglio per le sedie rotte. Tre abbandonate davanti alla scrivania di uno di noi. Scatoloni un anno dopo il trasloco, informatica desueta, pacchi e involucri ovunque.

Se il nostro ufficio e’ incasinato come un robivecchi, non lamentiamoci se ci trattano come magazzinieri.

buon lunedì

[gogol]
Riunione sulla fabbrica del Domm, altrimenti detto il rifacimento del sito. Mi vesto bene.
Un mare magnum di valutazioni non circostanziate, interlocutori errati, indecisione e vacuita’.

L’autostima cresce, quando saltan fuori:
siete stati propositivi per la prima volta
non vi siete piegati come giunchi al vento a seconda del dirigente che passa

(e questa era la prolusione per farci complimenti…almeno fossimo travet disposti a uccidere per un cappotto)

le radio di notte, di sabato

devi farti tutta la tangenziale di milano, da forlanini a fiorenza. due del mattino

serve una radio che ti tiri su, cominci ad avvertire il sonno. 105, number one, rtl 102.5, rds,deejay.
Rimandata a settembre: radio capital.
Tutte le altre propongono musica maranza, ritmi ossessivi senza melodia. Chiacchierate tra cerebrolesi che si scambiano banalita’ come fossero pietre preziose.
Unica promossa: virgin radio. Unica a poter proporre, in sequenza: Nirvana Radiohead Offspring e Doors.
Clap