teddy + vale

26062010233A volte il destino intreccia stranamente le storie delle persone, ed eccomi qua a festeggiare un matrimonio di due amici, incontratisi per una curiosa combinazione. Tanto curiosa che non finisco al tavolo “degli amici”, ma a quello dei colleghi. Eh sì, perché la sposa e’ anche amica e collega
di mia moglie.
Il caldo africano non ha sopito la verve di scherzi… dal sagrato al ristorante, il mio modesto contributo e’ stato un menù alternativo che ha creato uno scompiglio divertente all’inizio delle libagioni.

Tutto termina a notte fonda al pelledoca. Vedere una sposa che balla sui tavoli in discoteca e’ un’esperienza trascinante e indimenticabile: questa e’ la vera trasgressione, mica le pasticche coppette perizomi brillantini e intimofirmato.

il gia’ visto in cantina

quando stai per sposarti, ogni svago o divertimento inizia a costarti il doppio, spesso senza scontrino. Le speculazioni corrono e si specializzano: eccoci quindi alla Cantina di Lentate s Seveso, in Brianza. Trappola per addii al celibato.
Paghi il parcheggio (su un prato sconnesso e ai margini del bosco) l’aperitivo (6 euro per un crodino, bicchiere di plastica) e soprattutto il pranzo (30 euro.tortellini da Lidl – arrosto con patate che all’autogrill si vergognerebbero di servire. Vino imbevibile contingentato con etichetta imbarazzante: o ti stordisci subito o te ne accorgi, e lo rimandi indietro. Pane *raffermo* che resta sul tavolo)
1,50 euro per un caffe’ nel bicchierino di plastica

Ma se vai li’ e’ per lo spettacolo: si balla sui tavoli, ci sono i nubendi vellicati da performers che NON si esibiscono come mamma le ha fatte semplicemente perche’ il chirurgo le ha rifatte -a loro dire- meglio. Musica revival, ti coinvolge con la nostalgia, e con una goliardia greve che contagia tutti.

la prima volta c’e’ stato un po’ piu’ di entusiasmo; stavolta un po’ di delusione.
fortuna che a fianco la stasi e’ stata stemperata dal genio di Luca: il cameriere che sparecchia e mette
da parte il pane rigettato marmoreo, e lui: “mi raccomando, lo surgeli che e’ ancora fresco”

11062010213

luoghi comuni

pacifica tutti quelli che dicono io la televisione non la guardo

questa serie e’ un capolavoro assoluto sotto ogni punto di vista. Attori, narrazione, colonna sonora, plot, montaggio, dettagli, scene in digitale.

continua il cammino di La sottile linea rossa o Full Metal Jacket o Apocalypse Now sul piccolo schermo, in HD

con tanto di colpo di scena finale, quando scopri perche’, all’inizio di ogni puntata, i veri veterani offrivano la loro prolusione firmandosi solo con le iniziali!

guidoriccio da fogliano a montemassi

Solita storia, solite banalita’ scoperchiate per l’abbacinante matrimonio di pepe e bikila.
06062010186Arrivi in Toscana e trovi strade rabberciate, indirizzi improbabili. Chiedi indicazioni e ti raccontano la storia della loro vita con locuzioni tipo “tiri a dritto”, “passi l’incrociata”.

I navigatori sono inutili, ad ogni ansa in collina c’e’ un agriturismo, ma l’indirizzo non e’ mai via roma 15 ma tipo poggio dell’uccelletto, localita’ orciaiola, pieve di scansano scalo.

Poi cominci a seguire la cadenza, i discorsi senza senso. Guardi le colline al tramonto, le mura dei castelli illuminate di sera, l’amarone e la cinta senese, la finocchiona e la rosticciana. Le strade sono contorte sconnesse e deserte, ma ogni sera vedi volpi ricci e lucciole. Montemassi, Roccatederighi e Sassofortino sono sono dei paesi-gioellino di pietra – fino a ieri sconosciuti – appollaiati su panorami mozzafiato. L’aria tersa di giugno li esalta.

Allora si’ che cominci ad accorgerti, ancora, di com’eri quando sei partito.