il gioco costoso

Quasi tutti sono contrari, i giornali demoliscono il sito perché bulgaro e il presidente perché umorale

grande fermento in sede, valanghe di mail e pagine viste. Preallarme per nuovi sviluppi, per me e corra non e’ nulla di particolare: ce li siamo fatti tutti i cambi di allenatore.
In fondo, le emergenze si assomigliano un po’ tutte.

Il calcio e’ bello perché ognuno puo’ avere la sua opinione. Ma, siccome e’ un gioco, resta immutato il diritto, per chi ci mette i soldi, di
giocare come vuole.

poi, stavolta, puo’ perfino darsi che essere bulgari sia una kafkiana necessità 

che banca!

rinfocolo la mia indomabile acredine verso le banche italiane, una corporazione senza pudore. Sono le + tassate d’europa ma sono anche, sul fronte dei ricavi, in marcata controtendenza rispetto alle omologhe europee.

Domanda: se gli italiani faticano ad arrivare a fine mese, come fanno a macinare ricavi cosi’ corposi?

Ho poi dato un’occhiata alla nuova arrivata di mediobanca: CheBanca!

prescindendo da contenuti e offerta commerciale, hanno fatto un sito come si faceva 10 anni fa: tabelle a go-go, parametri interminabili in GET e formattazione con
<img width="1" src="/wps/themes/html/MicosPublic/images/MicosTest/px.gif">

infine, se si ha Mozilla o Firefox poco recente…

sans ICI, c’est plus facile?

.Tanto di Cappello a Dorian Gray, sempre più tirato. Aveva detto di Napoli, ci e’ andato. Aveva detto dell’ICI, l’ha tolta. Decisionismo, finalmente.

Per essere precisi, senza farsi prendere dall’entusiasmo occorre un’osservazione.
L’ICI era una tassa partimoniale, l’IRE e’, per definizione, reddituale.
L’ICI la pagavano tutti, ricchi e poveri, per il solo fatto di possedere una casa. Ingiusta, ma per tutti; come il canone RAI. Obolo per tutti i cittadini, gli evasori e gli onesti.

Ora, siccome l’Italia e’ avvelenata dall’evasione fiscale, un quarto degli italiani ha reddito nullo.
I comuni italiani, privati dell’ICI per pagare le spese vive, probabilmente alzeranno le aliquote comunali… e chi paghera’ di piu’?? Chi gia’ paga tasse reddituali; chi evade… paghera’ ancora meno.

la festa del XVI

gita alla Pinetina per festeggiare lo scudetto con tutti i colleghi, calciatori e alte cariche clamorose. Giornata davvero spassosa, divertente e intensa, nonostante il maltempo

partenza da piazzale lotto col pullman nerazzurro
partenza da piazzale Lotto, col pullman sociale

in viaggio, scherzi di grana grossa e scopone scientifico d'ordinanza
in viaggio, celie di grana grossa e partitone di scopone scientifico

buffet interessante dopo una smitragliata di partite di ping-pong

dopo una inclita smitragliata di partite di ping-pong, un buffet interessante; libagioni e festeggiamenti

ibra, dacourt e supermario da vicino... dopo tanti anni non li ho nemmeno cagati

a me e Corra, dopo tanti anni, la vicinanza dei campioncini non procura alcuna emozione. Qui ero a ridosso di Ibra (un rodomonte), Dacourt e MarioB. La cosa + divertente e’ ormai abbracciare con supponenza l’entusiasmo trascinante dei colleghi piu’ giovani. In ogni caso una bella giornata, in cui conosci meglio anche chi lavora allo stadio e a interello.

burocrazia dormiente

le banche italiane gia’ sono praticamente una associazione a delinquere: fuori dal mercato, costi spaventosi, niente concorrenza, apparati elefantiaci, procedure cavillose, connivenze coi poteri forti per buttarlo in culo ai pensionati e ai cassettisti. Sono le piu’ care d’europa

ora ci si e’ messo anche lo Stato: se hai un conto corrente non movimentato da 10 anni e non lo reclami.. puoi salutare i tuoi soldini. Quindi non solo hai pagato di + per tenerli lì, ma te li inculano, pure.

Per riscattare i tuoi soldi che un tuo parente, cointestatario, ha lasciato lì devi avere una sentenza del giudice.

Si apre allora un altro mondo.

Il palazzo di Giustizia di Milano e’ un florilegio di timbri, file, uffici spostati, fotocopie, fotocopie di fotocopie, fotocopie autenticate, fotocopie di fotocopie autenticate. Uffici temporanei, colleghi che non ci sono, uffici che chiudono alle 11e30.
Un mondo da esplorare, con la lampada a olio.

part-time

vola via la settimana part-time… al lavoro solo al mattino

pensavo di annoiarmi, ma le ore pomeridiane sono ancora piu’ fitte

il periodo e’ splendido per piscina, jogging e giretti vari, ma per ora non ne ho goduto
casorezzo

cardiopalmo

domenica da defibrillatore: emozioni, errori, litigate furiose per il rigore.
I nostri campioncini se ne vanno senza rilasciare interviste.
scudetto e retrocessione… tutto cambia e si stravolge in pochi minuti

Palazzo Durini e’ silenzioso, ma se ci fosse Allan Poe sentirebbe il mio cuore negli ultimi minuti.

Una domenica da Inter, e non e’ l’ultima.

tempismo

l’ultimo profilo b2b è arrivato alle 20:02 di oggi, la presentazione del sito è domani alle 9e30

database piu’ cangiante delle convinzioni politiche di bondi

specifiche piu’ rigorose delle leggi di custodia cautelare italiane

è uscita anche una notizia, impegnativa!

idee chiare come … quelle di ogni committente

ma non è tutto male, sotto pressione si discerne nitidamente chi si sbatte da chi delega, chi si pavoneggia da chi vuole raggiungere solo un obbiettivo

b2b al traguardo

sta giungendo alla fine la tribolazione per il sito b2b; epifania programmata per venerdi’ prossimo

le specifiche continuano a cambiare, solo la mia ultima collega si è davvero interessata su quali info mettere, come strutturarle, come fruirle. le altre due invece si sono sentite coinvolte come i 4 amici al bar di Gino Paoli.

i sacrifici che sto tollerando sono però avvelenati dalla nuova normativa sulle ore di recupero: ogni volta che ci si trattiene oltre l’orario ortodosso occorre già  pianificare quando godere le ore accumulate.

domenica ho lavorato al b2b; il mio primo target è stato lunedì 1° giugno 2009

la scommessa di scrivere un sito tutto i ajax+jquery+php si sta realizzando: si procede per esempi. a volte ci si intrippa per davvero, nello scoprire la semplicità  dei plug-in