la verità nascosta sull’11 settembre

Geopolitica, rapporti tra Usa e Israele, l’Arabia Saudita e le speculazioni di borsa. Spie e doppiogiochisti. Un quadro davvero desolante e triste; il giornalista a volte fa un po’ il piacione giocando con citazioni che vorrebbero dipingere un’atmosfera aulica. Ma l’arrosto c’è, eccome. E i legami sporchi tra Bush, CIA, NSA, ISI e famiglia Saud saltano fuori.

Giri di droga, amici di un tempo ora nemici: al di là  di tutto il peccato originale è stato far salire al potere una cricca di petrolieri lobbyisti.

Ci fosse anche in Italia qualche giornalista che sa fare le domande ai potenti senza temere le risposte.