wir fahren nach berlin

pertini.jpg Una settimana dopo, si può parlare di Mondiale, senza troppa passione.
Osservare immagini che emozionano ancora, ma ormai nel passato. La storia del mondo non è certo cambia, ma sono attimi che ti ricordi per tutta la vita.
Un bel ricordo è fatto di istantanee, di esultanze, ma anche di veleno.
Ho però qualche sassolino nella scarpa.

Uno stucchevole buffetto ai tedeschi, popolo di nazisti, figli di nazisti mangiacrauti (Genau, genau, der Deutschevolke) che erano strasicuri di andare a Berlino. Prima ci hanno bollati gratuitamente come parassiti, mammoni e immaturi, schiavi degli stereotipi più vieti e penosi. A casa, ma già  c’erano. Quindi, a cuccia.

E uno ai francesi, che non sanno perdere, che si rendono ridicoli rendendo per riflesso infinitamente più civili e sportivi gli italiani. Chissà  cosa avrà  detto, quello sporcaccione, per imbufalire uno stinco di santo come…
Noi condannammo Totti e De Rossi senza riserve, dopo le loro dementi scorrettezze.

stile milan berlusconi

Già  che ci siamo, una punturina anche per Dorian Gray.
C’entra c’entra, eccome se c’entra.
(C) Massimo Gramellini, la stampa.

Altro che caimano. Quell’uomo è una salamandra. Passa in mezzo a
qualunque fuoco e raccatta i cadaveri bruciati di chi ha osato sfidarlo, ma anche di chi si è illuso di poter rimanere troppo a lungo suo socio. Qui non c’entrano le idee politiche e le passioni tifose, ma soltanto i fatti.

Tangentopoli: l’amico Bettino Craxi finisce ad Hammamet, lui ne arraffa gli elettori e sale a Palazzo Chigi. Calciopoli: la Juve di Moggiraudo, sua alleata storica, precipita in B a meno 30, che anche se dovessero ridursi in appello significano due anni senza serie A. Invece il Milan non solo resta nel campionato principale e diventa padrone unico del calcio italiano, ma acquisisce la possibilità  di soffiare i talenti migliori alla vecchia compagna d’avventure.

Altro che piazzale Loreto a tappe, come vaticinato dal fedele Confalonieri durante la campagna di terrorismo psicologico delle ultime ore. Questo è un trionfo. Di più: un affare. Come se un mese fa gli avessero detto: ti offriamo l’esilio calcistico del tuo socio juventino, a cui potrai portare via i pezzi pregiati a prezzi d’occasione, e in più il drastico ridimensionamento di quel Della Valle che molti fastidi ti ha procurato in Confindustria e nella Lega Calcio. In cambio ti chiediamo di darci 5 sconfitte in campionato (a tanto ammonta la penalizzazione
di 15 punti) e di rinunciare per un anno alla Champions League (ma non alla Coppa Uefa, grazie a un cavillo che spieghiamo sul giornale) Ci stai?

Eccome se ci è stato. Manovrando ancora una volta con spregiudicatezza
l’arma atomica dei diritti televisivi. Col Milan retrocesso, nessuna
squadra avrebbe più visto un euro. Così invece il sistema è salvo e
in B ci vanno soltanto gli altri.

albinoleffe-juventus dopo milan-cavese 1-2?

Ieri ho sistemato la sezione staff e alcune piccolezze, pubblicando i primi video della stagione 2006/07: anteprima brunico e la presentazione delle maglie nike.
Parimenti, c’è una nuova pagina (italiana e inglese) promozionale per le nuove maglie.
Infine ho aggiornato le verie sezioni statistiche “inter nella storia della (serie a| coppaitalia | champions league)”.
Tutte operazioni banali. Un po’ più intrigante sarà  adattare lo script del calcolo della classifica per contemplare
1) le penalizzazioni del bilan 2006/07
2) le penalizzazioni di bilan, Lazio, Juve e Fiorentina nel computo 2005/06.

Che schifo. Non basta, troppo morbidi. Soprattutto col bilan: richiedeva esplicitamente guardalinee viziati per Milan-Chievo!!
Il Genoa, per una telefonata su una partita comprata, lo scorso anno ha pagato… e il Perugia, e il Palermo…

99° anno, tutto cambia

I buddisti hanno il loro, gli ebrei pure. Anche i musulmani (oops)
Scusate l’accostamento, ma ce l’hanno anche gli interisti, il loro calendario.
Una giornata qualunque per i più , a metà  luglio; sembra rinfreschi e tutti pensano alle ferie…ma per me e corra è Capodanno, la 99esima stagione di F.C. che inizia oggi. oggi iniziano gli allenamenti
Niente fuochi d’artificio, ma cominciano le nuove schede giocatori, i nuovi database degli Inter Club, nuovi allenamenti, nuovo staff, nuovi numeri di maglia, nuovi volti e statistiche da azzerare. L’operazione, sui vari siti è delicata e, a volte, traumatica.
Per festeggiare, invero, c’è stato Fabio Grosso in sede, ma non l’abbiamo beccato 😦

Una cosa sola non cambia: il nostro patetico feticcio di un fac-simile di una caricatura di una imitazione di un contratto a progetto rinnovato. Firmato oggi.

il cuore in abruzzo

Il migliore Bed & Breakfast che abbia trovato, Scozia 93 e Inghilterra 94 incluse.
Letto solido, camera spaziosa. Pulizia giornaliera, bagno da oltre 15mq con balcone e idromassaggio per due.
Soprattutto, poi, la cordialità  dei titolari, unacoppiatrefiglietregattiunlabrador. Tutte le sere a cenare insieme, a chiacchierare e tifare per l’italia. Nel verde e nel fresco delle colline di Ortona.
Mare tranquillo e vivibile, montagna splendida. Una infinità  di parchi e attrattive paesaggistiche. Splendida Italia, ancora una volta ti stupisce e ti riempie d’orgoglio, altro che le bandiere spolverate solo ogni quattro anni.
Peccato condire via il tutto con una solita, mediocre raccolta di foto di paesaggi dell’Abruzzo

zibaldone mondiale

Nel 2030 avrò 59 anni, forse guarderò chi avrò a fianco, e ripenserò alla messa di 24 anni fa (mannaccia, qualcuno doveva pur fare da chierichetto) e alla vacanza in Abruzzo finita oggi. Spero di provare le stesse emozioni.

8° posto – algerian tatanka
prima il piacere… abbatti Materazzi

7° posto – fecaloma
parental advisory (explicit content)

6° posto – frenologia
“Maro’ quanto so’ brutto”.
Gennaro Gattuso, 9 luglio 2006

5° posto – palingenesi
“So’ partiti cojoni, so’ tornati campioni”.
Circo Massimo, 10 luglio 2006

4° posto – le ultime parole famose (‘a nostradamus… ma vaffanculo)
“Non avete chance. Ci batterete nel 2048.”
Michel Platini, 7 luglio 2006

3° posto – garà§on, l’addition s’il vous plaà®t
Camerieri, champagne!”
prima pagina di Libero, lunedì 10 luglio

2° posto – bolo delle libertà 
“Mangio pizza e cago baguette”
piazza Duomo, Milano

1° posto – Gianbattista Vico a Dortmund
“Con voi abbiamo perso solo quando eravamo alleati”
Dortmund, allo stadio, Germania-Italia

sanpaolo, meno banca più jamo

Ecco che riattacco: assicurazioni, compagnie petrolifere, farmacie, compagnie energetiche. Ma anche notai, commercialisti, scuole guida, agenzie di viaggio.
Qualcuno mi deve spiegare perché solo in Italia si pagano 5 euro di commissione sulle schede telefoniche ricaricabil (oltre l’80% del fatturato di TIM, WIND, VODAFONE e 3)
Perchè? perché ci sono dei cartelli per inculare i consumatori.

Ieri, dopo quasi due mesi di imbarazzo, mi sono rallegrato per aver votato questo governo; arrivano le liberalizzazioni Una goccia nel mare, ma le medicine al supermercato, i saldi e le aperture deregolamentate, evitare il notaio per la cessione dell’auto e pagare l’ICI direttamente nel 730 sono banalità  per un paese civile, ma sono un evviva, ci voleva tanto? per l’Italia.

Qualcosa che aiuta i consumatori, gli utenti e non i cartelli!
Stanotte sveglia alle 4, partenza per il mare. Senza contratto, ma con tutta l’energia che deriva dalla incazzatura verso il più subdolo dei cartelli, quello delle banche. Che campano su stronzate anacronistiche come riga di scrittura ~ giorni di valuta ~ versamento fuori sede.

Ho un bonifico in predicato dalla mia banca online a quella tradizionale. Mentre per mutuo e pensione integrativa l’addebito è immediato (1 luglio, non si scappa) per gli accrediti ci sono i giorni di valuta ~ le giornate lavorative. Mistero!
Ma come, lavorano LUN-VEN dalle 8.20 alle 13e20, e parlano di *giornate* lavorative?

Devi allora anticipare, muoverti per tempo, valutare, contare e sperare.
Ma, sul più bello, quando vorresti rinnegare la non-violenza, il servizio civile e regolamentare l’uso di un trombone da brigante calabrese, ecco il tastino illuminante:
SALDI IN DATE FUTURE. Grazie SanPaolo, ora sono davvero nel III millennio.

datefuture.jpg