adriano a controcampo, carta dal cielo

Domenica Sera, tiro al piccione in una delle più famose trasmissioni sportive.
Presenti:
– M.Mosca (inarrivabile caratterista)
– C.Mart3lli (quello che va in prima serata solo quando lecca il culo al padrone)
– P.Ligu0ri (l’evoluzione di Straccio dalla nidiata di LC con Lerner, Boato, Sofri Ferrara, al berlusconismo, ad essere trombato come direttore per Mario Giordano meriterebbe un blog a parte)
Imputati in contumacia:
– Adriano Leite Ribeiro
– F.C Internazionale

L’accusa: la forma scadente del brasiliano è attribuibile alla sua vita notturna, e alle sue poco raccomandabili abitudini – legittimate dall’anarchia che la parte contumace (di qui in poi: Inter) mantiene
Testimoni per l’accusa: una donna di malaffare
Testimoni per la difesa: nessuno.

Come tutti i “processi” di impronta berlusconiana, la farsa ha un retrogusto acidulo. Stamattina 130mila iscritti alla community di Inter.it hanno ricevuto una mail pubblicitaria: Inter e Controcampo presentano “le grandi sfide nerazzurre”. Adriano che abbraccia Cruz, i successi contro la Juve.
Il tifoso ingenuo, basito per la sindrome di Gerusalemme, celebra la riappacificazione tra i suoi idoli. Quello critico si incazza, o dileggia.
Quello apatico, ignora la pubblicità  sfiduciato.

Tecnicamente, l’ultimo ha ragione: la DEM, la mail pubblicitaria, è composta da una sola immagine JPG. Senza testo. Questo non solo complica le cose con i filtri antispam, ma inibisce la visione con le web-mail più recenti: occorre infatti abilitare scientemente il caricamento delle foto esterne. Infine non contiene link, strumento prezioso per scremare chi è davvero interessato, per passione o per rabbia.

Ciliegina sulla torta: per realizzare questo simpatico volantinaggio a favore dei nostri dileggiatori, giudici e vindici, Inter ha dovuto trovare un outsourcer che si appoggiava a una quarta parte, un altro outsourcer. Questo per completare un’attività  [tafazzista] che possiamo espletare internamente, in modo rispettoso delle normative e della integrità  e consistenza dei dati.

La reazione di Jamo è trovare conforto nelle parole del pezzo di Fortis.