un mese, un euro e un giorno

coppastrana.jpg Piccole novità  in arrivo. In mattinata rimbalzo tra gli uffici della Questura per il rinnovo Passaporto: Montebello-Cordusio-San Sepolcro. 10 giorni e il gioco è fatto. In sede W32.SObig.E infetta il computer di un dirigente e di qui tutti i colleghi nerazzurri. Dopo due giorni e mezzo di lavoro io e Corra mettiamo in linea il Sistema di notifica della cessione biglietti/tessere.

Piccolezze, la questione è un altra. I telegiornali aprono con vaccate tipo lifting
finiti male, medium che ritrovano ragazze sparite da anni. Ma intanto cambia la legge elettorale, ultima truffa di un accolita di cialtroni. I dessous della faccenda non meritano approfondimenti: 4 anni a emanare legig ad personam, eredità  scontate, condoni edilizi, capitali dubbi rientrati dai paradisi fiscali senza domande. La Cirielli, la Cerami, la riforma della scuola, la Gasparri e i decoder Mediaset scontati con i soldi pubblici. Ce n’è abbastanza? NO
Ora arriva (forse) la legge elettorale, nuova di zecca. E, peggio ancora, la non allettante prospettiva di avere, dall’altr parte, Romano Prodi.
Un conato soppresso, un rimorso di anarchia e un rimpianto di dittatura: scegliere Prodi come meno peggio è *oltre* la dose omeopatica.
Le primarie, altra baracconata mutuata dagli americani (che se ne intendono), servono a scegliere un leader. Qualcuno che abbia qualcosa da dire.
Il 16 ottobre il mio euro lo spendo per Fausto.