la provincia bianca

spalare.jpg

La neve è la cicuta dei tuoi schemi mentali. Cambia tempi e luoghi, appesantisce la mobilità , mortifica i colori e i suoni. Per produrre la locomotiva lombarda deve far i conti con una nevicata soffice e asciutta. Anche a Milano.
La neve mi piace, mi esalta, mi mette di buon umore, mi attrae insomma. Quasi per sentirmi migliore mi sistemo i capelli, dedicando tutta la mattinata a fatti miei e commissioni. Intimamente è tempo migliore, sotto la fitta nevicata.

Giochetti di freno-motore imparati in montagna, per non toccare i freni e imbroccare le curve giuste: solo per arrivare a Parabiago due tamponamenti a catena. La provincia laboriosa e operaia mortificata da un impiccio buono solo a far giocare i bambini! Che spreco!
E invece godo. Aveva ragione Gigi… è uno squisito piacere un po’ infantile: fa male spalare la neve in garage, ma ci godo!
Il testo si addice perfettamente a Milano.


ti dice che non è vero
che non c’è più la povertà 
perché è tutta coperta
dalla pubblicità 


forsè è proprio questa la magia rivoluzionaria del cambiamento. Tutto copre, cambiando anche quello che ti piace poco. Solo per qualche giorno, perché ci si abitua a tutto.