un minuto di fibrillazione

Mi sono rivelato una sterile cassandra: nessun torto arbitrale in quel del “Friuli”. Solo tanta puerile imperizia: il pareggio subito con tre colpi di testa inoffensivi, alla Pinocchio. Neanche l’omino ancora indifferenziato del videogioco sul commodore 64!
Tutto si riassume in piena zona Cesarini. E mi incazzo. Ci incazziamo davvero; stiamo seguendo su SKY CALCIO 2 (quindi il canale dedicato ad una sola partita) le fasi finali della nostra trasferta. Inspiegabilmente il cronista dà  la linea a Milano: il Milan segna al 90° su affondo veemente (ma non falloso) di Cafu. E l’Inter? In crescendo sale la voce del telecronista di udine “Incredibile” “INCREDIBILE AL 90°”. L’Udinese pareggia, ma nessuno di noi ha visto il gol. Come descriverlo? Come Digitalizzarlo?
La blasfemia solita di queste situazioni si aggrava, motivata dal senso di ingiusta esclusione. Eh sì. Tutto cambia in un istante, soprattutto la classifica.
Oltre alla stizza, resta il lato davvero ludico della serata: la cena al CoCoPazzo.
Con un retrogusto di alienazione, però: sto cenando fuori troppo. 4 volte nelle ultime 48 ore.