Fahrenheit 9/11, l’Ovosodo in noi

Spurlock, nel suo film documentario Super Size me, critica il regime alimentare americano dei Junk food. Quando i suoi bambini vedono un McD0nald tira loro le orecchie, in modo da evitare dolorose associazioni con valori positivi.
Allo stesso modo Moore, nel Fahrenheit 9/11 che ho visto ieri, sceglie il modo più corrivo per colpire la sua audience adulta sull’assurdità  della guerra: il dolore di una madre che ha perso il figlio in Iraq.
La relazione pare: il popolo americano deve essere colpito come i bambini,
educato, coltivato (e redento, forse) con riflessi pavloviani.

Il documentario sembra documentato, con un montaggio alla Scorsese: mmagini truci si sposano a melodie incalzanti o scanzonate. “Ralph Super Maxi Eroe” affianca i proclami di Bush, ma la seconda parte del film delude. Forse rivolta alle masse americane,è un approccio al dolore privato nemmeno troppo originale: mi ricorda l'”occhio della madre” sulla scalinata di Odessa – la corazzata Potemkin.

Moore è spudoratamente di parte (la mia) e quindi onesto. E’ offensivo e dissacrante ma, meno caustico di altre occasioni. Forse la democrazia è davvero conoscere tutte queste porcherie nella impossibilità  di influenzarle. E’ anche scegliere il candidato meno peggio. Ciò vale per Bush e, sicuramente, per Dorian Gray qui da noi.
Democrazia è uscire dalla sala con un senso di schifezza addosso e nel cervello. In testa gli intricati interessi di mediocri lobbisti, pronti sempre a ripudiare in
pubblico chi in privato li foraggia. Multinazionali di armi, catering e
forniture belliche. Oleodotti da costruire e armi che non si trovano.
Ti chiedi: un voto più a sinistra può cambiare le cose? Ma come?

Ti accompagnano a casa le intemerate discussioni con gli amici, e un non ben definito senso di scetticismo, cinismo, disgusto e costernazione. Un peso sulla
coscienza, qualcosa che incombee ti opprime ma che liquidi come ineluttabile.
Come la pesantezza da scontare che deriva dalla digestione, per lo sfizio di un fast food. E tutto magicamente quadra.

Annunci